Strumenti Utente

Strumenti Sito


whois

Whois

Abbiamo da poco un server whois che gira su escher e permette di ottenere informazioni sui blocchi di ip già allocati e sui nomi a dominio in uso

Come fare richieste dal proprio computer

Se siete già collegati alla rete GNet il tutto è abbastanza facile, potete semplicemente dare il comando

whois -h escher.phc.gnet $STRINGA_DA_CERCARE

e il demone dovrebbe riconoscere domini, ip e range di ip.

Se invece la richiesta va fatta da fuori potete provare a contattare daphne all'indirizzo escher.phc.unipi.it con

whois -h escher.phc.unipi.it $STRINGA_DA_CERCARE

Il demone whois è scritto ex-novo e quindi potrebbe avere qualche baco! Se ne trovate segnalateli a leo@robol.it.

Accedere tramite interfaccia web

Il demone ha da poco anche un'interfaccia web, accessibile da GNet a http://escher.phc.gnet/. Per chi sta in PHC si può vedere anche su http://escher.phc.unipi.it/.

Aggiornare le informazioni nel server

Aggiornare le informazioni contenute nel server non è complicato, a patto di avere un account sudoer su escher.phc.unipi.it ovvero essere un macchinista. Potete loggarvi su daphne ed editare il file /etc/pywhoisd.db che ha una sintassi piuttosto autoesplicativa (e poi ci sono le altre zone da cui copiare).

Riavviate poi il servizio con

sudo service pywhois restart

Configurare whois su linux

Per fare in modo che whois capisca da solo che server contattare potete creare il file /etc/whois.conf e/o aggiungerci le seguenti righe

# /etc/whois.conf
.*gnet\.? escher.phc.gnet
6\.[0-9]+\.[0-9]+\.[0-9]+/?.* escher.phc.gnet

per fare in modo che whois capisca che deve essere escher.phc.gnet (oppure escher.phc.unipi.it se state fuori da GNet o non avete il dns configurato correttamente) a rispondere alle richieste relativi ai domini gnet e agli ip di 6.0.0.0/8.

whois.txt · Ultima modifica: 2014/02/25 15:45 (modifica esterna)